Civitavecchia

Il portale della tua città
Lingua Italiana
Civitavecchia.com in lingua inglese
Home  |   Notizie locali  |   Contatti
Menù Veloce
Santamarinella.com
powered by
its best forms that also include in-house-made movements. This particular version of the Breitling Navitimer Replica Rolex watches includes the Breitling Calibre 01 – which is their most popular in-house automatic chronograph (as well as being the first in-house movement they released). With that said, Breitling offers a truly dizzying Watches Replica array .
Civitavecchia.com - Notizie
Notizie
Notizie Locali
 
per richiedere di inserire la tua azienda su Civitavecchia.com clicca QUI
Vai alle Notizie Nazionali
Notizie
Notizie Locali
Fonte: Civonline.it

19.02.2019
Statuto, via alla modifica

SANTA MARINELLA – Da qualche giorno, i cittadini di Santa Marinella potranno tornare a ricoprire un ruolo attivo e ben più importante nella vita sociale e politica della città. Con l’approvazione all’unanimità in consiglio comunale, della mozione presentata da “Il Paese che Vorrei”, verranno adottate fondamentali modifiche allo statuto comunale, che renderanno effettivamente operativi gli strumenti di partecipazione popolare. «Il diritto di partecipare alla vita pubblica – dicono i responsabili della lista civica cittadina - e di prendere parte alle decisioni che ci riguardano direttamente verrà maggiormente garantito e ampliato. Sarà possibile presentare istanze, petizioni, proporre atti al consiglio comunale ed esprimere la propria opinione attraverso referendum consultivi. Gli abitanti, quindi, torneranno a occupare una posizione centrale e ben più importante rispetto a quella a cui erano stati relegati ultimamente. Questi strumenti, previsti dalla Costituzione e dalla legge ordinaria, erano già presenti nello statuto comunale. La scelta poco oculata, però, di adottare soglie di sottoscrizioni troppo elevate e impossibili da raggiungere, li rendeva praticamente in operativi e inefficaci”. Con le modifiche presentate da Il Paese che Vorrei sarà possibile promuovere deliberazioni a iniziativa popolare, tramite la raccolta di 800 sottoscrizioni a fronte delle tremila necessarie in precedenza. Questo significa che i cittadini che vorranno proporre atti, che una volta approvati diventeranno vere e proprie leggi sul territorio cittadino, saranno in grado di farlo. «Potranno essere promosse idee, progetti, indicazioni – spiegano dal Paese che Vorrei - e si potrà indirizzare l’azione amministrativa che interessa la nostra vita, quella delle nostre famiglie e dei nostri figli. Attraverso la raccolta di 1.200 firme, a fronte delle 5mila richieste dal vecchio articolo 80 dello statuto, i cittadini, invece, potranno esprimere la propria opinione sulle scelte dell’amministrazione». «Raggiunto questo numero di sottoscrizioni, infatti – concludono - sarà consentita l’indizione di un referendum consultivo che riguarderà tutti gli aventi diritto al voto. Riteniamo che la partecipazione della gente alla vita politica e sociale della città sia un valore importantissimo e come tale vada tutelato e garantito. Il confronto, il dibattito, le proposte non possono che rappresentare un momento di crescita per la collettività che li promuove».

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del servizio Pagineweb-italia.com è copyright di
Creative Web Studio Srl
Via Savoia, 78 - 00198 Roma
Via Vincenzo Monti, 8 - 20123 Milano
Sede Operativa: Via Tarquinia, 81 - 00053 Civitavecchia (RM)

Per informazioni: info@cwstudio.it   |   P.IVA 08981961009
Privacy | Sitemap | Credits
Realizzazione Siti Internet