Civitavecchia

Il portale della tua città
Lingua Italiana
Civitavecchia.com in lingua inglese
Home  |   Notizie locali  |   Contatti
Menù Veloce
Santamarinella.com
powered by
its best forms that also include in-house-made movements. This particular version of the Breitling Navitimer Replica Rolex watches includes the Breitling Calibre 01 – which is their most popular in-house automatic chronograph (as well as being the first in-house movement they released). With that said, Breitling offers a truly dizzying Watches Replica array .
Civitavecchia.com - Notizie
Notizie
Notizie Locali
 
per richiedere di inserire la tua azienda su Civitavecchia.com clicca QUI
Vai alle Notizie Nazionali
Notizie
Notizie Locali
Fonte: Civonline.it

21.10.2017
Pd: La Pro Loco vittima del Pincio

Il Pincio ha silurato la Proloco. Il messaggio che arriva dal Partito Democratico è duro e preciso. Riallacciandosi al mancato rinnovo della concessione delle terme Taurine, anticipato dal consigliere Grasso durante un consiglio comunale del mese scorso, il partito del segretario Ferri punta il dito verso il comune di Civitavecchia, che avrebbe favorito il recesso della Soprintendenza. Lo sottolineano partendo dalla data del recesso che «era fissata al 15 aprile 2019 e non già al 15 aprile 2018 come riportato più volte nell’edulcorato comunicato del Comune di qualche settimana fa. Dunque siamo al cospetto di una comunicazione del Comune artatamente distorta per far passare in secondo piano la disdetta anticipata comunicata dalla Soprintendenza». Secondo il Pd c’è stata una volontà precisa di mettere in ombra il recesso anticipato per favorire un nuovo bando «il sospetto è che si voglia attribuire la gestione delle terme a soggetti diversi dalla Pro Loco, facendo passare il messaggio di inadeguatezza dell’attuale del modello di fruizione turistica del sito. L’operazione si può intuire attraverso l’evidente opera di discredito nei confronti della Pro Loco stessa oltre che l’impropria attribuzione di responsabilità che, invece, sarebbero di competenza dell’Amministrazione Comunale». Secondo il Pd la Proloco si è resa protagonista invece di iniziative più che lodevoli. «Negli ultimi quatto anni sono stati organizzati dalla Pro Loco oltre 20 iniziative comprese tre edizioni di Terme in Fiore che ospita espositori provenienti da tutta Italia e qualcuno dall’estero, manifestazione di grande promozione per le Terme pubblicizzata su riviste e blog di settore. Tutte le manifestazioni hanno avuto il servizio di controllo e sorveglianza da parte del personale della Soprintendenza. Durante tali servizi nessun funzionario ha sollevato rilievi od osservazioni, né lamentele inerenti situazioni di degrado. Non solo - proseguono dal Pd -. Il servizio di apertura delle Terme al pubblico è effettuato con l’accompagnamento di un dipendente della Pro Loco, Guida Turistica munita di regolare titolo, e l’area archeologica è corredata da pannelli informativi, oggettivamente datati, per i quali è già prevista una sostituzione nell’ambito di un progetto di alternanza scuola/lavoro con il Liceo linguistico cittadino con nuovi testi tradotti in quattro lingue. Per i nuovi pannelli è previsto anche l’applicativo per la lettura del QR Code. L’intero progetto, autofinanziato, è stato portato a conoscenza della Sovrintendenza durante un recente sopralluogo del sito da parte del Funzionario responsabile. Nonostante l’accordo per la manutenzione degli Horti Traianei, inoltre, preveda l’esclusiva competenza a carico del Comune, nel maggio 2014 la Pro Loco ha chiesto e ottenuto un contributo dalla Fondazione CA.RI.CIV. per la riqualificazione dell’area del giardino. Ad oggi, grazie all’opera giornaliera dei volontari dell’associazione, viene garantita la manutenzione e lo sfalcio non solo degli Horti, ma dell’intero parco archeologico. Certo non è possibile intervenire per la potatura degli alberi, né per il diserbo delle rovine. L’ultimo intervento in questo senso risale al 2014 effettuato da una società specializzata individuata dalla Soprintendenza stessa. Sono agli atti della Pro Loco alcune segnalazioni inviate al Comune e alla Soprintendenza circa la situazione di pericolosità di rami cadenti e di emergenze fitosanitarie dei pini, ancora senza risposta. Il Pd arriva quindi a criticare anche la mancata collaborazione avuta con la Pro Loco per quanto riguarda il setture turistico. «Ebbene - commentano nel lungo comunicato - l’assunzione di un preciso impegno dell’Amministrazione Comunale, relativo all’istituzione di una linea diretta di bus turistici per le Terme, è rimasto lettera morta. Al contrario si è preferito istituire una linea del TPL diretta alla stazione ferroviaria. Il risultato è che anziché proporre le risorse e le attrattive cittadine si invitano i crocieristi ad andare altrove». Infine l’interrogativo del Pd è perchè si è fatto tutto questo. «Insomma in questa querelle tra Comune e Soprintendenza sembra delinearsi uno scenario di un futuro assetto con una vittima predestinata. E allora la domanda sorge spontanea: cui prodest?». Agli amministratori del Pincio il compito di rispondere. Non lascia dubbi il commento del presidente della ProLoco Ciaffi: «Posso confermare che le notizie riportate corrispondono al vero. I nostri risultati sono evidenti».

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del servizio Pagineweb-italia.com è copyright di
Creative Web Studio Srl
Via Savoia, 78 - 00198 Roma
Via Vincenzo Monti, 8 - 20123 Milano
Sede Operativa: Via Tarquinia, 81 - 00053 Civitavecchia (RM)

Per informazioni: info@cwstudio.it   |   P.IVA 08981961009
Privacy | Sitemap | Credits
Realizzazione Siti Internet